Differenze morfologiche tra esemplari:
In età adulta le femmine presentano il corpo con una forma più tozza rispetto ai maschi.
Comportamento in habitat naturale:
L'Acanthocobitis botia è largamente diffuso nella parte meridionale del continente asiatico ed è presente in Pakistan, India, Nepal, Birmania, Bhutan, Bangladesh, Cina e Thailandia, si tratta di un pesce pacifico e dall'indole gregaria che abita piccoli fiumi o ruscelli caratterizzati da fondali sabbiosi, abbondante presenza di rocce, acqua chiara e ossigenata e forte corrente, la sua attività si concentra principalmente nelle ore notturne quando esce dal proprio nascondiglio per andare a caccia di invertebrati.
Comportamento in acquario:
Per allevare con successo l'Acanthocobitis botia è bene tenere a mente la sua indole gregaria e quindi non bisognerebbe mai introdurre meno di 6 esemplari in una vasca di medie dimensioni arredata con fondo soffice e presenza di legni, pietre o radici in modo da creare anfratti che verranno utilizzati da questo pesce come rifugio diurno, come coinquilini sono indicate specie di anabantidi, caracidi e ciprinidi che occupino la parte medio-alta della vasca. La pompa dell'acquario dovrebbe avere una portata sovradimensionata per creare una buona corrente in vasca e garantire un ottimo grado di ossigenazione dell'acqua.
Alimentazione in acquario:
Cibo secco, congelato(tubiflex, chironomus, dafnie), pastiglie per pesci di fondo.
La riproduzione:
La riproduzione in acquario risulta quasi impossibile anche se si ha notizia di qualche episodio riproduttivo assolutamente casuale.

Informazioni utili

dimensioni min vasca:
80x35x45
numero min di esemplari:
6
coppia formata:
no
taglia max in acquario:
10
dimorfismo sessuale:
si
riproduzione:
Oviparo
livelli di nuoto:
Basso
ph:
6,5-7,5
aggressività v/conspecifici:
Pacifico
temperamenti v/coinquilini:
Pacifico
difficoltà di allevamento:
1
tipologie acqua:
Dolce
regimi alimentari:
Onnivoro
famiglia:
Cobitidi
durezza acqua:
Da media a dura
livelli di temperatura:
21-26