Differenze morfologiche tra esemplari:
In età adulta le femmine risultano più tozze e grandi dei maschi.
Comportamento in habitat naturale:
La diffusione di questo piccolo caracide interessa buona parte del continente sudamericano con maggiore concentrazione nella parte centrale(particolarmente diffuso nelle zone a lenta corrente dei bacini idrografici del Rio Negro e Rio Paraguay), si tratta di un pacifico pesce di schiera che si sposta in gruppi abbastanza numerosi tra la vegetazione sommersa alla costante ricerca di cibo(larve, piccoli invertebrati e particelle vegetali).
Comportamento in acquario:
Sicuramente uno dei caracidi più diffusi nei negozi di acquariofilia, il Gymnocorymbus ternetzi non ha particolari esigenze in merito alle condizioni dell'acqua, per far risaltare al meglio la sua livrea si dovrebbe introdurre un gruppetto di almeno 6-8 esemplari in una vasca di medie dimensioni arredata con fondo di sabbia o ghiaia scura, buona presenza di vegetazione e illuminazione non troppo intensa, visto che questo pesce occupa la parte centrale della colonna d'acqua come coinquilini sono indicate specie che vivano nei pressi del fondo o appena sotto la superficie. Purtroppo in commercio sono presenti esemplari colorati artificialmente, se dal punto di vista cromatico queste aberrazioni possono risultare più attrattive ci sentiamo di sconsigliarne l'acquisto per scongiurare il diffondersi di tale pratica.
Alimentazione in acquario:
cibo secco e congelato(dafnie, mysis, chironomus).
La riproduzione:
La femmina ed il maschio rilasciano simultaneamente uova(circa un migliaio per ogni femmina)e sperma che si andranno a depositare sul fondale dove saranno abbandonate al loro destino in quanto i genitori si disinteresseranno delle uova e addirittura se ne ciberanno se riusciranno ad individuarle sul substrato. Per questo motivo una volta deposte le uova gli adulti dovrebbero essere spostati in un'altra vasca per consentire alle uova di schiudersi ed agli avannotti di svilupparsi senza essere predati. Le uova si schiuderanno dopo circa 30-36 ore dalla fecondazione e gli avannotti dopo una settimana saranno completamente autosufficienti, per l'accrescimento dei piccoli è necessario somministrare naupli di artemia e cibo micronizzato.

Informazioni utili

dimensioni min vasca:
80x45x45
numero min di esemplari:
6
coppia formata:
no
taglia max in acquario:
6
dimorfismo sessuale:
si
riproduzione:
Oviparo
livelli di nuoto:
Medio
ph:
6-8
aggressività v/conspecifici:
Poco aggressivo
temperamenti v/coinquilini:
Poco aggressivo
difficoltà di allevamento:
1
tipologie acqua:
Dolce
regimi alimentari:
Onnivoro
famiglia:
Caracidi
durezza acqua:
Media
livelli di temperatura:
24-28