Differenze morfologiche tra esemplari:
I maschi hanno la pinna dorsale e le ventrali con la bordatura nera più evidente oltre a raggiungere una taglia finale di 3-4 cm superiore a quella delle femmine.
Comportamento in habitat naturale:
Sicuramente uno dei ciclidi più famosi del lago Malawi il Labidochromis caeruleus nel lago ha una grande distribuzione e lo si può trovare con una livrea giallo limone, bianca o azzurra a seconda dell'area di provenienza ma tutti gli esemplari appartengono alla stessa specie. Nel caso specifico la varietà “yellow”, che è sicuramente la più comune in acquariofilia ma anche la meno diffusa nel lago, proviene dalla parte ovest del lago tra le località di Chirombo Point e Charo in Malawi, questo ciclide vive in acque relativamente poco profonde caratterizzate dalla presenza di formazioni rocciose ricche di anfratti. Lo si può trovare in gruppi pattugliare le rocce e l'area circostante ad esse alla ricerca di piccoli crostacei, molluschi e invertebrati.
Comportamento in acquario:
Il Labidochromis caeruleus yellow può essere ospitato in vasche di medie dimensioni (180-200 litri)arredate con fondo di sabbia fine e numerose pietre lisce per creare anfratti e suddividere i vari territori. Si tratta di un appartenente al gruppo “mbuna” un po' atipico in quanto la sua dieta non si basa per la maggior parte di cibo vegetale ma è costituita da una buona quantità di alimenti di origine animale ed ha un carattere decisamente poco aggressivo se comparato alle altre specie del gruppo, questi due elementi fanno sì che il Labidochromis caeruleus yellow possa essere inserito in acquari di comunità contenenti sia “mbuna” che rappresentanti del gruppo “utaka” del lago Malawi come ad esempio aulonocara, protomelas e copadichromis per citarne alcuni. La natura di questo ciclide è poligama quindi occorrerebbe inserire un gruppo contenente un maschio e 3-4 femmine.
Alimentazione in acquario:
cibo secco e congelato(gamberetti, mysis, krill), cibo vegetale.
La riproduzione:
Il Labidochromis caeruleus yellow è molto prolifico ed è uno dei ciclidi più facili da riprodurre, essa avviene in una cavità o alla base di qualche roccia posta in verticale e la metodologia è quella comunemente adottata dalla gran parte degli incubatori orali, le femmine rilasceranno gli avannotti(da 10 a 20) completamente autosufficienti dopo circa tre-quattro settimane.

Informazioni utili

dimensioni min vasca:
120x45x45
numero min di esemplari:
4
coppia formata:
no
taglia max in acquario:
15
dimorfismo sessuale:
si
riproduzione:
Incubatore orale
livelli di nuoto:
Tutti i livelli
ph:
7,5-8,5
aggressività v/conspecifici:
Pacifico
temperamenti v/coinquilini:
Abbastanza aggressivo
difficoltà di allevamento:
2
regimi alimentari:
Onnivoro
famiglia:
Ciclidi
durezza acqua:
Dura
livelli di temperatura:
22-27