Differenze morfologiche tra esemplari:
Le femmine rimangono di un anonimo color argento mentre i maschi hanno una appariscente livrea con macchie azzurre o bianche sul colore di fondo del corpo che può variare dal nero al bruno(in base alla zona di provenienza), le pinne ventrali sono enormemente sviluppate con le estremità gialle.
Comportamento in habitat naturale:
Questa variante di ophthalmotilapia è maggiormente presente sulle coste della Tanzania e si può osservare ad una profondità non superiore ai 7 metri, in ambiente sabbioso caratterizzato dalla presenza di grossi massi e formazioni rocciose. Il maschio dominante occupa un territorio di circa un metro cubo che difende molto attivamente, all'interno del territorio(solitamente su un masso dalla superficie piatta)costruisce un cratere che avrà la funzione di attirare le femmine pronte per l'accoppiamento, queste ultime vivono in piccoli gruppi nei pressi di formazioni rocciose. Si tratta di un pesce onnivoro che si ciba di zooplancton e fitoplankton.
Comportamento in acquario:
In natura il maschio dominante occupa un vasto territorio, in acquario la tendenza sarà quella di occupare tutta la vasca(salvo essere in presenza di una vasca particolarmente grande), l'ideale sarebbe tenerne un gruppetto con 2 maschi e alcune femmine in modo da spalmare l'aggressività del dominante premurandosi di arredare la vasca con fondo di sabbia e numerose rocce per permettere alle femmine e al maschio sottomesso di trovare rifugio. Per ammirare al massimo la splendida livrea di questi pesci non dovrebbe essere associato ad altri ciclidi troppo aggressivi in quanto potrebbero causare livelli di stress troppo alti nonché danneggiare le lunghe pinne.
Alimentazione in acquario:
cibo secco e congelato(gamberetti, tubiflex, chironomus)cibo vegetale.
La riproduzione:
La riproduzione avviene nel cratere del maschio, la femmina vi depone un uovo alla volta riprendendolo subito in bocca, al termine di questa “danza” le uova saranno fecondate direttamente nella bocca della femmina che le incuberà per circa 3 settimane, in questa fase l'aggressività del maschio dominante si accentuerà e potrebbe essere necessario per non stressare troppo la femmina che sta incubando spostare quest'ultima in un vasca a parte fino a che non rilascia i piccoli.

Informazioni utili

dimensioni min vasca:
200x60x60
numero min di esemplari:
6
coppia formata:
no
taglia max in acquario:
15
dimorfismo sessuale:
si
riproduzione:
Incubatore orale
livelli di nuoto:
Tutti i livelli
ph:
8-9,5
aggressività v/conspecifici:
Molto aggressivo
temperamenti v/coinquilini:
Aggressivo
difficoltà di allevamento:
3
regimi alimentari:
Onnivoro
famiglia:
Ciclidi
durezza acqua:
Molto dura
livelli di temperatura:
23-27