Comportamento in habitat naturale:
Presente in alcune località del lago questo grosso ciclide abita le acque basse ricche di rocce e ciotoli dalle quali bruca lo strato algale che costituisce la fonte principale della sua dieta. La livrea può variare drasticamente in base al sito di provenienza.
Comportamento in acquario:
Siamo di fronte ad uno dei ciclidi più problematici da allevare a causa della taglia finale e dell'estrema aggressività che manifesta in condizioni non ottimali. La vasca dovrebbe essere molto grande con un fondo di sabbia fine e numerose formazioni rocciose per permettere alle femmine ed ai maschi sottomessi di trovare rifugio dagli inseguimenti del maschio dominante, un'altra possibilità è quella di lasciare la vasca quasi spoglia ponendo solo 2 o 3 grossi massi in modo da non dare riferimenti ai pesci nel creare un territorio da difendere, in questo caso si potrebbe avere una diminuzione della aggressività(ma ogni vasca ed ogni pesce sono storia a sé....). L'ideale sarebbe introdurre allo stesso momento tutti gli esemplari(se la vasca lo consente una decina come minimo)in quanto gli esemplari inseriti successivamente sarebbero inevitabilmente attaccati perchè visti come estranei dalla colonia già formatasi in vasca. Il filtraggio dovrebbe essere molto sovradimensionato al volume della vasca in quanto i petrochromis sporcano moltissimo, mentre se si riesce a realizzare una corrente d'acqua in vasca abbastanza forte questo potrebbe tenere occupati i pesci nel contrastarla togliendo energie e tempo per eventuali aggressioni.
Alimentazione in acquario:
Cibo vegetale, piselli, lattuga, spinaci, mysis.
La riproduzione:
La riproduzione avviene alla base di un grosso masso dove la femmina espellerà le uova poi fertilizzate dal maschio e riprese in bocca dalla femmina che le incuberà per circa 4 settimane. Per salvare un numero maggiore di avannotti sarà necessario spostare la femmina in una vasca a parte e una volta rilasciati i piccoli(se non la si vuole “strippare”) reintrodurla nella vasca principale ed i piccoli farli crescere in una vaschetta a parte. Per stimolare la riproduzione è stato riportato che aggiungere gamberetti alla dieta quotidiana aiuta molto.

Informazioni utili

dimensioni min vasca:
250x60x60
numero min di esemplari:
10
coppia formata:
no
taglia max in acquario:
20
dimorfismo sessuale:
no
riproduzione:
Incubatore orale
livelli di nuoto:
Medio-basso
ph:
8-9,5
aggressività v/conspecifici:
Molto aggressivo
temperamenti v/coinquilini:
Molto aggressivo
difficoltà di allevamento:
3
regimi alimentari:
Vegetariano
famiglia:
Ciclidi
durezza acqua:
Molto dura
livelli di temperatura:
23-27