Differenze morfologiche tra esemplari:
I maschi risultano più grandi e più intensamente colorati delle femmine, inoltre in età adulta la pinna dorsale dei maschi risulta molto più sviluppata rispetto a quella delle femmine.
Comportamento in habitat naturale:
Il Poecilocharax weitzmani è presente in una vasta regione della foresta amazzonica che comprende Brasile, Colombia, Venezuela e Perù, si tratta di un piccolo caracide che vive in piccoli corsi d'acqua a lento scorrimento caratterizzati da un'acqua scura particolarmente acida e quasi priva di minerali disciolti. A dispetto della quasi totalità degli altri caracidi il Poecilocharax weitzmani conduce una vita solitaria ed i maschi difendono attivamente un piccolo territorio in prossimità di un tronco sommerso o una cavità, la dieta è composta da insetti, larve, piccoli invertebrati e avannotti.
Comportamento in acquario:
Vista l'elevata aggressività che il maschio dominante ha nei confronti dei conspecifici sarebbe auspicabile introdurre in vasca una coppia già formata o un gruppo formato da un maschio e 3-4 femmine. L'acquario dovrebbe avere un fondo di sabbia scura, qualche roccia o legno sommerso per creare anfratti, una buona presenza di piante e un'illuminazione non troppo intensa, come coinquilini sono da evitare altre specie che occupano la parte bassa della vasca o specie troppo timide. Il Poecilocharax weitzmani fatica ad accettare cibo secco quindi specialmente in un primo periodo bisognerà regolarmente somministrare cibo vivo o congelato.
Alimentazione in acquario:
cibo congelato(gamberetti, mysis, chironomus), invertebrati vivi.
La riproduzione:
Il maschio attirerà la femmina in una cavità posta al centro del suo territorio, la coppia deporrà le uova(da 50 a 100) che verranno fissate al soffitto dell'anfratto e successivamente sorvegliate dal maschio, le uova inizieranno a svilupparsi dopo 4-5 giorni e dopo ulteriori 48 ore si staccheranno dal substrato. Non è infrequente che durante questa fase il maschio sospenda la sorveglianza per accoppiarsi con un'altra femmina lasciando così le larve in balia di eventuali predatori, se si ha intenzione di salvare i piccoli occorrerebbe “aspirare” le larve in questa fase per spostarle in un'altra vasca al sicuro. Nonostante la tecnica riproduttiva del Poecilocharax weitzmani risulti ben documentata è un evento che difficilmente si verifica in acquario.

Informazioni utili

dimensioni min vasca:
60x30x45
numero min di esemplari:
2
coppia formata:
si
taglia max in acquario:
4
dimorfismo sessuale:
si
riproduzione:
Deposizione in substrato
livelli di nuoto:
Basso
ph:
3-6,5
aggressività v/conspecifici:
Aggressivo
temperamenti v/coinquilini:
Abbastanza aggressivo
difficoltà di allevamento:
2
tipologie acqua:
Dolce
regimi alimentari:
Carnivoro
famiglia:
Caracidi
durezza acqua:
Molto tenera
livelli di temperatura:
21-28