Differenze morfologiche tra esemplari:
Generalmente le femmine sono più rotondeggianti dei maschi ed inoltre la macchia triangolare nera in prossimità della pinna caudale nelle femmine risulta avere margini meno definiti e più arrotondati rispetto ai maschi.
Comportamento in habitat naturale:
Il Trigonostigma heteromorpha è distribuito nella parte meridionale della Thailandia, in Malesia, Singapore, in alcune isole del Borneo a a Sumatra. Si tratta di un piccolo, vivace e pacifico pesce di schiera che abita zone ricche di vegetazione sommersa in acque solitamente scure o comunque colorate dalla decomposizione della materia vegetale presente in acqua(tronchi, rami o radici). Il Trigonostigma heteromorpha è un pesce molto robusto che si adatta ad un notevole range di condizioni ambientali, la sua dieta è principalmente costituita da insetti, larve e piccoli invertebrati.
Comportamento in acquario:
In passato il Trigonostigma heteromorpha veniva classificato e venduto come “rasbora heteromorpha”, in qualche negozio questo nome è ancora in auge ma stiamo comunque parlando dello stesso pesce...Siamo di fronte ad uno dei pesci di comunità più diffusi in campo acquariofilo questo grazie anche all'estrema adattabilità del Trigonostigma heteromorpha che non presenta grosse difficoltà di allevamento, la vasca per potere ospitare un gruppo di una decina di esemplari potrà avere un fondo di ghiaia e ciottoli o un fondo scuro, pietre, legni, radici e piante sia radicate che galleggianti costituiranno gli elementi del nostro layout, una vasca filtrata mediante torba e con un'illuminazione non troppo intensa creeranno ulteriori fattori di benessere per questo piccolo pesce. Il Trigonostigma heteromorpha è un attivo nuotatore di piccole dimensioni quindi sarà sufficiente una vasca(rigorosamente chiusa viste le doti di saltatore di questo pesce)di 60cm di lato che abbia un abbondante spazio per il nuoto nella zona centrale, come coinquilini sono indicati altri ciprinidi, caracidi, anabantidi, cobitidi e pesci gatto di taglia simile.
Alimentazione in acquario:
Cibo secco, congelato(tubiflex, chironomus, dafnie).
La riproduzione:
Dopo un intenso corteggiamento la femmina deporrà le uova nella parte inferiore di una foglia dove saranno fecondate dal maschio, successivamente saranno abbandonate al loro destino in quanto i genitori si disinteresseranno delle uova e addirittura se ne ciberanno se riusciranno ad individuarle sul substrato. Per questo motivo una volta deposte le uova gli adulti dovrebbero essere spostati in un'altra vasca per consentire alle uova di schiudersi ed agli avannotti di svilupparsi senza essere predati. Per l'accrescimento dei piccoli è necessario somministrare naupli di artemia e cibo micronizzato.

Informazioni utili

dimensioni min vasca:
60x30x45
numero min di esemplari:
10
coppia formata:
no
taglia max in acquario:
4,5
dimorfismo sessuale:
si
riproduzione:
Oviparo
livelli di nuoto:
Medio
ph:
5-7,5
aggressività v/conspecifici:
Poco aggressivo
temperamenti v/coinquilini:
Poco aggressivo
difficoltà di allevamento:
1
tipologie acqua:
Dolce
regimi alimentari:
Onnivoro
famiglia:
Ciprinidi
durezza acqua:
Da tenera a media
livelli di temperatura:
21-28